GIORNATA DELLA MEMORIA: al Mazzatinti c’è la storia di Giorgio Perlasca

0
279

Continuano gli eventi organizzati dal Polo Liceale Mazzatinti in occasione della celebrazione della Giornata della Memoria del 27 gennaio p.v.

Le classi quinte del Liceo Scientifico, Classico e Scienze Umane, insieme ai
ragazzi delle classi prime del Liceo Scientifico, incontreranno lunedì 25 gennaio Franco Perlasca, figlio di Giorgio Perlasca.

Giorgio Perlasca è stato un commerciante italiano che nell’inverno del 1944, nel corso della seconda guerra mondiale fingendosi Console Generale Spagnolo salvò la vita di oltre cinquemila ebrei ungheresi, strappandoli alla deportazione nazista.

Ancora in vita, Perlasca ricevette per la sua opera numerose medaglie e
riconoscimenti. La vicenda di Giorgio Perlasca acquisì notorietà in Italia, grazie ai giornalisti Enrico Deaglio che scrisse su di lui il libro La banalità del bene e Giovanni Minoli che accettò la proposta di Deaglio di realizzare un’inchiesta su Perlasca, dedicandogli ampio spazio nella trasmissione televisiva Mixer.

E’ stato dichiarato “Giusto tra le Nazione” il 23 settembre 1989.
Nell’ottobre 1991 fu insignito dal governo italiano dell’onorificenza di Grande Ufficiale mentre nel dicembre 1991 il Senato approvò un vitalizio annuo, che Perlasca rifiutò.

In Italia, su iniziativa del figlio Franco, è stata istituita la Fondazione Giorgio Perlasca.

Nel 1997 è stato pubblicato il suo memoriale, con il titolo L’impostore. L’incontro si svolgerà in piattaforma ed avrà ospite il Sindaco di Gubbio prof. Filippo Mario Stirati

A cura del Polo Liceale Mazzatinti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here